Rendere difficile la vita ai ladri di motociclette 4


Complicare la vita ai ladri di motociclette.

I consigli di Michele Coppola

Salvaguardare la propria compagna di viaggio dai ladri.

Questa è una trascrizione di un messaggio vocale inviato sul gruppo di Whats App " Soci del MotoClub Napulè.

Cari Soci chi mi conosce sa che mi interesso di questo settore da almeno 25 anni e quindi può darmi un po' di credito. Nel mio lavoro ne ho viste di  tutti i colori, un po' come un medico del pronto soccorso in ospedale. Sono tante le notizie che ricevo di moto rubate in questo periodo, tanto da farmi creare un proprio vademecum che consiglio ai miei clienti.

Devo dire che chi lo segue riesce a mantenere la moto per un bel po' di tempo se non per sempre.

Divieto-LadriInnanzitutto sono i benvenuti qualsiasi tipo di sistemi, sia attivi sia passivi. Ma a prescindere dal sistema bisogna adottare uno specifico comportamento, mai lasciare la motocicletta abbandonata in balia di questi balordi.

Quindi antifurti attivi come satellitari, radiofrequenza, quelli classici di allarme con blocco e sblocco del motore, devono sempre essere accompagnati da quelli passivi e quindi parliamo di bloccadisco, blocca corona, blocca catena e lucchetto; chi più ne ha più ne metta, ricordati sempre che più fastidio hai tu più fastidio hanno loro(ladri),  più disagi tu più disagi loro.

Lasciare la moto con il semplice bloccasterzo e da folli, l'ho fatto anch'io e quindi vi capisco, anche io sono pigro, ma il problema è che i ladri una nostra debolezza la trasformano in una loro forza.

Ladro-Sacco-MotoNoi crediamo che questi furti sono improvvisati, ci sono anche quelli, ma spesso vengono progettati ad arte, ci seguono, spiano i nostri movimenti, delle volte battono una zona anche per una settimana al fine di capire gli spostamenti gli usi e i costumi di ognuno di noi, dopodiché scelgono il giorno, è come si dice fanno la pesca.

Solitamente sono cose ben organizzate, gente che si sveglia ed esce prima di voi andando a letto dopo di voi, quindi conoscono tutti i nostri spostamenti.

Tutto quello che vi ho detto è fondamentale, mettete tutto che riuscite a mettere, quello che è più pratico o è che vi dà un risultato migliore.

Moto-Lucchetto Catena-Ruota-MotoCome vi ho già spiegato, la moto  non va lasciata incustodita, applicate tutti questi aggeggi per soste fugaci, il solo bloccasterzo e come se non ci fosse. Bisogna fargli perdere tempo perché questo può portare i ladri a desistere e semmai passare alla moto successiva più semplice da rubare.

Non è vero che possono prendere la vostra moto sollevandola o con chi sa quali metodi fantascientifici, i ladri hanno bisogno di prendere la moto più velocemente possibile e di sicuro il solo bloccasterzo e uno di questi.

Ricordate sempre che far perdere dei minuti in più ai ladri può farli desistere e quindi salvare la moto. Infatti molte delle moto che rubano in questo periodo avevano solo il bloccasterzo, senza neanche il blocca disco.

Auto-PoliziaLe moto fortunatamente spesso vengono ritrovate dalla polizia, ma ricordatelo la colpa è sempre nostra. Ormai lo sappiamo che la città è malata,  l'evoluzione degli esseri umani serve anche a questo.  se non ci adeguiamo applicando tutti i metodi che salvaguardano la nostra moto e forse anche inutile prendersela con i ladri.

Nolenti o dolenti dobbiamo accettare questa realtà . 

Quindi se vi scocciate di mettere il bloccadisco state regalando la moto, arrivate in un punto e pensate di poterla lasciarla per andare a fare un servizio in ufficio? State regalando la moto ai ladri.

Quando ci si deve allontanare dalla moto non serve il bloccadisco bisogna metterla in garage, il bloccadisco serve solo per soste fugaci e comunque sempre con la moto a vista.

Ladro-di-motoOnestamente non credo che può essere il valore dei  5/10 € per il garage non sia la giusta cifra per farvi evitare di strupare, farvi prendere un vostro oggetto che oltre al valore effettivo di svariate decine di migliaia di euro ha anche un valore affettivo.

Credetemi se seguite questi piccoli accorgimenti che vi ho suggerito ne avrete vantaggio.

Qualcuno di voi probabilmente lo sta già facendo in automatico ma attenzione basta un attimo di distrazione e siete fottuti.  

Per qualunque consiglio mi potete chiamare, scrivere e perché non venirmi a trovare, sono a vostra disposizione.

Se vuoi puoi ascoltare la registrazione originale di questo testo:

Michele Coppola         

Consigliere Napulè

 

 

23 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4 commenti su “Rendere difficile la vita ai ladri di motociclette

  • Emanuele Carignani Di Novoli
    Emanuele Carignani Di Novoli

    Concordo in pieno, e, la veridicità di quanto detto da Michele Antonio Coppola è ben impressa in me. Normalmente adottavo la norma di non lasciare mai, ma proprio mai, la motocicletta (nemmeno in garage). Sono pigro, quindi mi scocciavo di assumere bloccadischi ed altro ad ogni fermata. Dopo due anni e mezzo, rassicurato dal tempo passato senza incidenti, ho voluto fare il disinvolto: mentre mi bevevo un caffè hanno forzato il bloccasterzo e rubato la mia magnifica BMW S 1000 RR. Forse l’adozione, ALMENO di un bloccadisco, mi avrebbe fatto guadagnare qualche secondo. Oggi sono meno pigro e più attento.

  • Emanuele Carignani Di Novoli
    Emanuele Carignani Di Novoli

    Aggiungo all’articolo: se avete un box, e reputate che siate al sicuro per questo, non credetelo. Basta pochissimo per forzare una porta di box. Il mio consiglio è: tenete la moto nel box con antifurto, bloccadisco, ancorata a terra tramite solida catena e, se possibile, sostituite (o aggiungete) alla porta del box, una serratura buona di tipo tradizionale. Il ladro (a meno che non desideri proprio la vostra moto) passerà al box successivo. Altro consiglio? Controllate che la vostra polizza furto incendio, contenga il danneggiamento. Nel momento in cui i ladri riescono ad entrare, vista la non convenienza del furto, potrebbero danneggiarvi la moto.